lunedì 14 settembre 2009

Mezzamaratona di Vico; test a ritmo maratona, un analisi

Ieri in un contesto ambientale che mi ha lasciato veramente a bocca aperta ho svolto un allenamento in grado di dirmi se sono pronto per la maratona di Berlino: 21,097km a ritmo gara. Un percorso non facilissimo a causa dei 3-4 cambi di pendenza ma di sicuro fascino, sia per la bellezza del posto, sia per il silenzio che regnava lungo tutto il tracciato, sia per la quasi assenza di veicoli, tanto che si poteva fare a meno delle forze dell’ordine. Se poi magari invece di un carabiniere ci mettevano un punto o due di ristoro in più era veramente una gara perfetta. 

In compagnia della mia amata e del Presidentissimo di Diabete No Limits dopo l’ennesima levataccia della settimana (6.00!!!), arriviamo sul posto appena in tempo per perfezionare l’iscrizione ed assolutamente in ritardo per salutare il buon vecchio Yogi, già partito per il suo lunghissimo da 26km. Ad attenderci già sul posto troviamo "Gus" Augusto altro mellito: runner che farà il test assieme al presidentissimo al mirabile passo di 4'12'' al km...

Con Yogi in ogni caso ci siamo visti dopo la gara, mi stavo cambiando alla macchina quando un “Aleeee” un po’ trafelato mi avverte del suo arrivo al traguardo. Dopo pochi minuti ci ritroviamo e ci salutiamo con piacere, l’ho trovato veramente in forma, dimagrito e pimpante, se continua così ad Amsterdam dirà la sua.

Le condizioni ambientali erano l’ideale, leggermente nuvoloso, fresco e bassa umidità si correva che era un piacere, e così è stato. Sin dall’inizio ho impostato un ritmo costante, ho cercato di correre il più sciolto possibile ed a un ritmo facile, in equilibrio respiratorio, cercando di dimenticare che avevo il pettorale. Non è stato facile ricacciare dentro di me l’istinto agonista e lasciarmi sorpassare ma alla fine la testa ha sempre prevalso sul cuore ad eccezione degli ultimi 2km dove mi sono vendicato di tanti di quelli che mi avevano passato in precedenza.

Questo test ha segnato la fine della preparazione per la maratona di Berlino; a questa prova era preceduto un test identico, sempre 21km a ritmo maratona, svolto ad inizio della preparazione, 8 settimane fa, il 19 luglio. Allora le condizioni ambientali erano difficili, corsi a Saluzzo (CN) con 28°C alla partenza e 32°C all’arrivo, il percorso era assolutamente piatto. Al contrario di ieri le sensazioni provate in corsa furono opposte. Ieri facilità e scioltezza, il 19 luglio concentrazione e fatica. Nella tabella un confronto tra le due prove. 

Nella prova svolta ieri si nota come il passo delle singole frazioni in relazione al passo medio dell'intero allenamento sia costante, c'è semmai una leggera progressione negli ultimi 6 km anche non prendendo in considerazione l'ultimo km. Le oscillazioni rispetto al ritmo medio non sono mai sopra o sotto i 5 secondi, la media finale ottenuta è stata 4'30'' al km, leggermente sopra a quella che dovrebbe essere il ritmo maratona sul quale ho impostato l'intera preparazione. Considerando l'effettiva sensazione di freschezza che sentivo a fine test posso dire che almeno sulla carta Alessandro Grippo le 3 ore e 15 minuti alla Maratona di Berlino ce le ha. Provare a farla più forte, 3-4 sec al km........vedremo. Ci vediamo a Berlino. Buone corse a tutti.
Stay tuned.

12 commenti:

the yogi ha detto...

è stato un davvero un piacere, e non è tanto per dire.... bello il tuo racconto che aggiunge dettagli non da poco sulla gara, e bella la tua performance che hai saputo condurre senza emotività.... hai negli occhi una luce serena: grande alex... tu spacchi!

franchino ha detto...

Hai ragione, quando si ha il pettorale è difficile limitarsi in gara perchè va intesa come allenamento. Bel miglioramento rispetto a luglio, a Berlino farai bene!

Mathias ha detto...

un filo sotto i 4'30..fidati a partire quei 3/4" in meno che dicevi..la sardegna è con te :-)

Alvin ha detto...

Ottimo ottimo...la porta di brandeburgo è lì a 42 bellissimi km!

stoppre ha detto...

3.15 ? ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah........ 3.08 !!!

GIAN CARLO ha detto...

Berlino è piatta velocissima con asfalto buono, arrivi che neanche te ne sei accorto... vai tranquillo a 4.30

stoppre ha detto...

ci saranno gebre e wanjiru?

Anonimo ha detto...

ti dissi già mesi fa che vali 3h08... ma visto che vuoi essere prudente sopporto 3h10, non un secondo di più.
luciano er califfo.

Alessandro Grippo ha detto...

@yogi, grazie di cuore!

@franchino, spero proprio di far bene, di energie fisiche e mentali durante questa preparazione ne ho impiegate tante.

@mathias, non voglio crearmi false illusioni, un filo sotto 4'30'' mi sembra un pò esagerato ma vedremo.

@alvin, saprò onorarla...

@stoppre, ridi ridi, che tanto corro io! ;P

@giancarlo, domenica mattina te lo dirò con precisione a quanto andrò. 4'30''...chissà?

@stoppre, si ma parecchio davanti a me....

@luciano, spero tu abbia ragione, 3h10 potrei anche provarci......

Anonimo ha detto...

A Berlino non mollerai di un centimentro e venderai cara la tua pellaccia !
3h10'li fai senza problemi e sognare non costa nulla....ti ricordo quindi che mi dovrai pagare da bere a fine gara !
Ci vediamo giovedì.
auf Wiedersehen.
Ciao.
Pietro....nonno Pesenti.

Karim ha detto...

Impressionante! 3 e 10, vai per il 3 e 10... In ogni caso, goditela il più possibile, tu che puoi!

Anonimo ha detto...

ale, ti abbiamo preparato il braccialetto con il passo per 3h09 ...
ci vediamo domani sera
non fare il coniglio ...
Pietro & Cristian