sabato 6 giugno 2009

Dai 10000 alla Maratona.

Dopo una settimana passata senza correre è giunto il momento di mettersi nuovamente le scarpette ai piedi e muovere qualche muscolo, tra poco vado a fare una corsetta per sciogliermi. Prima però vorrei fare un piccolo bilancio podistico del mese di maggio nonche una breve analisi dei miei programmi per il 2009.

Totale km percorsi a maggio = 222,4

Ho corso circa 10km in più di aprile, sono molto soddisfatto. Ora la velocità è con me, l'unica mia carenza in questo momento è la tenuta psicologica agli allenamenti lunghi, considerando che sto per iniziare un programma per la preparazione della Maratona di Berlino non è il massimo. E' doveroso cercare di migliorare e pertanto le prossime 5 settimane le dedichero a correre lentamente ma sempre più a lungo, arrivando ad iniziare la preparazione vera e propria per la maratona con almeno 70km alla settimana nelle gambe. Ho già pronta la tabella di allenamento che ho ricavato da quella di Albanesi per la maratona. Sarà la stessa tabella che hanno seguito i maratoneti diabetici del programma MELLITO MARATHON che hanno corso la Maratona di Roma nel 2008. Il mio obiettivo cronometrico per Berlino sarà di 3hr e 15min.






A metà luglio salvo inconvenienti dovrei partecipare ad uno stage oragnizzato dall'associazione Diabete No Limits. Lo stage si terrà a Saluzzo (nel centro federale di marcia) è dedicato ad approfondire le tematiche relative alla preparazione atletica di atleti diabetici, saranno 4 giorni in cui al mattino ci saranno lezioni in aula tenute da medici e preparatori atletici (tra cui Maurizio Da Milano) ed al pomeriggio saranno svolti allenamenti di gruppo.

Ad ottobre dopo una o due settimane di scarico dalla Maratona di Berlino vorrei provare ad allenarmi seriamente per la Maratonina di Arezzo. che si terrà in novembre. Sfruttando la base aerobica lasciatami in eredità dalla preparazione per la maratona spererei di stabilire un altro personale.

Ma adesso basta con le parole, passiamo ai fatti, ora vado a correre! Pochi kilometri oggi giusto per sciogliere le gambe, poi domattina faccio una 20ina di km in compagnia.

Stay tuned!



15 commenti:

stoppre ha detto...

vai e spacca tutto !! come forse sai ,sono un infermiere e ho corso una maratona in 3.15, già mi affascina correrla in condizioni " normali " figuriamoci quanto
può esaltarmi l'impresa di una persona diabetica tipo 1, questo perchè può dimostrare a tutti quelli che si sentono "malati" che in realtà, con i dovuti accorgimenti si può fare tutto, anzi si può fare la maratona.mi raccomando, scrivi sempre dei bei post come quelli che già fai, se vuoi posso pubblicarli su dei testi medici, bisogna dimostrare che si puòavere una vita più che normale e senza paura. spero che tu non ti senta offeso da questo che ti scrivo, però tu sei la dimostrazione che si può metterla in quel posto anche alla sfiga e che bisogna curare la qualità della vita, sempre e comunque. se vuoi dirmi qualcosa, la mia mail è maurizio.bisceglia18@alice.it

Anonimo ha detto...

programma interessante e estremamente tecnico. unico appunto: perchè abbandonare completamente la qualità per un mese?
luciano er califfo.

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

6 un podista da ammirare...nonostante il problema del diabete hai grinta da vendere!
Vai avanti così!!!

the yogi ha detto...

secondo me ti studieranno nelle università! ;D

GIAN CARLO ha detto...

Hai tutta la mia stima e il mio affetto.
E' ben equilibrata... ma come dice Luciano...non mollae troppo la velocità, come minimo nelle sedute del Martedì mettici dentro una volta un 2000 a 8, una volta 2*1500 a 6 una volta un 3000 a 12 e una volta 4*1000 a 4 al km.
Sono cose facili per quello che vali... poi con l'aumentare dei km migliorerai ancora... quindi ti suggerisco solo di movimentare un pochino l'allen. del martedì... senza ucciderti o cercando di far meglio(è ovvio che puoi farlo).. anzi è meglio se vai a 4.01 che a 3.59

stoppre ha detto...

p.s. la penultima settimana mi sembra un pò pesante.io toglierei un buon 15-20% di km

Alessandro Grippo ha detto...

@stoppre
Sono lusingato ma non merito tanto, quello che sto facendo per me è normale, sai cosa non sarebbe normale: piangersi addosso, ma purtroppo viviamo in una società dove il lamento è alla base di ogni cura, per qualsiasi disturbo, malattia, problema psicologico o semplicemente ogni salitella che la vita ti mette davanti.

Alessandro Grippo ha detto...

@luciano
perchè o perso la capacità di correre a lungo, certi giorni mentalmente non reggo 12km in fila anche se muscolarmente ce la farei alla grande. Non vorrei stressarmi troppo quando faccio le ripetute e perdere la voglia per correre a lungo gli altri giorni. Ma forse hai ragione alla fine potrei fare come suggerisce giancarlo sotto.

@Pasteo
La grinta non mi manca di sicuro magari l'insulina si ma la grinta ce l'ho in abbondanza :P

Alessandro Grippo ha detto...

@the yogi
Ti immagini, mi rapissero gli alieni, succhiandomi con il loro fascio luminoso nell'astronave madre mentre corro per le campagne toscane

@giancarlo
Grazie Giancarlo, non sono sempre scorbutico, solo mentre corro...
Come dicevo sopra a luciano, ci sta che avete ragione, l'unico dubbio che mi rimane: perchè andare a 4' al km se tanto poi la maratona la correro a 4'37''? La velocità da qui a settembre la perdo comunque, no?

Alessandro Grippo ha detto...

@stoppre
Speriamo di arrivarci alla penultima settimana, ogni tanto quando scorro con lo sguardo il programma mi prende male. Comunque non sono cosi rigido a seguire il programma, se mi sento stanco una seduta la salto o la corro più lentamente, specie verso la fine quando oramai i giochi saranno fatti.

Anonimo ha detto...

alessandro, sì, la mara la farai a 4'37, ma intanto vedo pure sedute a rm-40! la tua domanda si potrebbe ribaltare: nella preparazione al 10000, visto che prevedevi un 3'55, perchè hai fatto anche sedute a 4'45 o a 3'40? la prestazione, quel tuo 4'37, scaturisce da tanti fattori ognuno dei quali si allena analiticamente; uno di questi fattori è la soglia anaerobica (che anche nella maratona mantiene una certa importanza) che per te si allena a velocità tra 3'50 e 4'10 e che si situa circa a 4'. cosa ci guadagni a farla scadere a 4'20? specializzare troppo è errato. puoi contemporaneamente mantenere la velocità e riabituarti al lavoro lento.
luciano er califfo.

Anonimo ha detto...

p.s.: in queste 5 settimane di "riposo", visto che poi affronterai una tabella brutale, mi preoccuperei anche di curare il potenziamento muscolare: esercizi, qualche sprintuccio in salita, qualche fartlek collinare con allungo in salita (che mantiene la san) e recupero in discesa, robetta divertente senza eccedere e senza la fissa del crono (ho capito che le ripetute per i 10000 ti hanno esaurito!).
luciano er califfo.

Deldo80 ha detto...

ale sono il tuo primo... anzi secondo (scusa cate) ammiratore affronti con serenità e grinta tutto.... GRANDE!!!!!

oh vorrei una scheda di pre preparazione grazie

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

imparato molto