martedì 4 novembre 2008

Voi cosa fareste?

Comincia a girarmi per la testa una domanda, che ritmo tenere durante la maratona di Firenze? Ho tenuto in considerazioni solo 3 ipotesi, la premessa di base è che ho impostato tutta la mia preparazione per tenere un ritmo gara di 4'50'' al km, e fino a qui la scelta sembrerebbe facile. Il problema è che l'ultimo riferimento cronometrico ottenuto in gara su 21,097km mi proietterebbe stando alla tabelle che si trovano in giro a fare un tempo in maratona attorno alle 3hr e 15min (4'37'' al km), tempo confermato anche dall'ultimo lunghissimo che ho corso domenica finendolo con un passo medio di 4'54'' al km senza fatica e per di più aumentando progressivamente il ritmo. Altra premessa importantissima è che la maratona per me è una novità, che ne so io di come reagirà il mio corpo e la mia testa a questa distanza di gara?

Detto questo mi si prospettano tre differenti strategie:

A) Mi affido al pacer delle 3hr e 15min (volontari preparate le barelle!!!);
B) Parto con il pacer delle 3hr e 30min, e se tutto va bene verso la mezza aumento il passo e finisco tra 3hr 20min / 3hr 25min;
C) Parto con il pacer delle 3hr e 30min e lo accompagno (o forse è lui che accompagna me) fino al traguardo a prescindere da come mi sento in gara.

Attendo numerosi e saggi consigli da voi che di maratone ne avete corse sicuramente più di me.

2 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

4.45 tranquillo
14 neti i primi 3(4.40) che sono in discesa semmai vedi quelli delle 3h e 15 che ti si allontanano morbidamente. Poi come scritto sopra piazzati a 4.45 Se al 30esimo capisci che è dura rallenta(è difficile, ma è il vero segreto) quel minimo 5-10 sec al km prima che il rallentamento arriva non per tua volontà.
Yes You can !

Stefano Grandi ha detto...

Sono daccordo con Gian carlo.